Monday, 20th November 2017. 2:04:12pm ET


Artist: Delyria

CD Title: Regression of Mind

Label: SG Records

Reviewer: Peter Cooper

Date 1-11-10


Delyria - Regression in Mind

First off, let me say that Delyria's "Regression of Mind" album is well produced, heavy as hell and very angry. The musicianship of the band is impressive and very tight. Anyone who likes Pantera will like this band. Unfortunately, it sounds a bit too much like Pantera at times. In other words, I am hearing too much of another band's sound in a band trying to find their own identity. However the passion of this band and what they are doing cannot be denied. It is heavily guitar driven and produced (which is fine by me), the rhythm section is tight like a military machine and it is apparent that the band members know each other musically to say the least. "Engraved In a Web of Hate" really kicks ass; simply stated. "Far From Reality" was a pleasant departure from the rest of the material. It would be nice to hear some dynamic range within the rest of their songs with material such as "Far From Reality" thrown in the mix. There is nice scale movement in "Eternal Slaves of the Mirror". Regardless of its few shortcomings (there is nothing mindblowingly innovative, groundbreaking or new here and it is more of a thrash album than a death metal album) "Regression of Mind" is for anyone who wants in your face, no nonsense, uncompromising heavy metal.. If you like your metal heavy, this is the album for you!

Italian Translation:

Via, mi ha lasciato dapprima dice che Delyria "la Regressione di Mente" l'album è prodotto bene, pesante come l'inferno e molto arrabbiato. L'abilità di musicista della banda è impressionante e molto stretta. Nessuno che ama Pantera amerà questa banda. Sfortunatamente, sembra un pezzetto Pantera troppo amando a volte. Nelle altre parole, sento troppo di un altro suono della banda in un provare di banda per trovare la loro propria identità. Comunque la passione di questa banda e ciò che non fanno può essere negato. È pesantemente la chitarra guidata e prodotta (che è bello da me), la sezione di ritmo è stretto come una macchina militare ed è apparente che i membri di banda si conoscono musicalmente dire il minimo. "Ha inciso In una Tela di Odio" calcia realmente l'asino; ha dichiarato semplicemente. "Lontano dalla Realtà" era una partenza piacevole dal riposo del materiale. Sarebbe piacevole per sentire della gamma dinamica dentro il riposo delle loro canzoni col materiale come "Lontano Da Realtà" ha aggiunto la miscela. C'è il movimento di scala piacevole in "gli Schiavi Eterni dello Specchio". Senza badare a poche insufficienze (non c'è niente il mindblowingly innovatore, innovativo o nuovo qui ed è più di un album di battito continuo di un album di metallo di morte) "la Regressione di Mente" è per nessuno che vuole nella sua faccia, nessuna sciocchezza, nessuno metallo intransigente pesante. Se lei ama il suo metallo pesante, questo è l'album per lei! 4/5 ha il ruolo principale

Check out the band and other bands from their label: http://www.myspace.com/sglabel

4/5 stars -Pete Cooper www.facebook.com/pages/Peter-Cooper-Band/103553261084


Banner
Advertisement
Banner
Advertisement
Banner
Advertisement
Banner
Advertisement

Radio Grave Concerns Ezine

Listen now!
Banner
Banner
Advertisement

Keep GC strong !

Maintaining Grave Concerns Ezine takes time and money.
To help, you can donate one time:

Or, help with a monthly gift:


Grave Concerns Ezine Grave Concerns Ezine

Who's Online

We have 147 guests online

Podcast

Podcast Feed

Free Downloads

Banner
Advertisement
Banner
Advertisement
Banner
Advertisement
Banner
Advertisement